VICTOR TAICHUNG - AX380 - Controllo Fanuc

CENTRI DI LAVORO - 5 Assi

Caratteristiche

CORSA ASSE X700 mm
CORSA ASSE Y500 mm
CORSA ASSE Z540 mm
DISTANZA NASO MANDRINO PIANO TAVOLA60-600 mm
DISTANZA COLONNA ASSE DEL MANDRINO547 mm
AVANZAMENTI RAPIDI X-Y-Z48 - 48 - 48 m/min
MANDRINO12000 (opt. 15000-20000) rpm; 11-15 (opt. 15-18,5) kW
ASSE A-120°  +30 °
ASSE B±360 °
DIAMETRO TAVOLA380 mm
MAX CARICO AMMESSO200 Kg
MAGAZZINO UTENSILI 30 (opt.40) POS
CONTROLLOFANUC (opt. HEIDENHAIN)
INGOMBRO_L 3195 mm
INGOMBRO_P 2848 mm
INGOMBRO_H 2962 mm
PESO 6000 Kg

IL BASAMENTO

Tutte le strutture di ghisa Meehanite ® di alta qualità vengono prodotte dalla fonderia VICTOR. Le dimensioni delle stesse sono progettate e realizzate secondo l’applicazione del sistema di analisi e progettazione (FEA); utilizzando questo sistema il computer determina la sezione e la dislocazione delle nervature interne che costituiscono i corpi in ghisa. La ghisa di alta qualità ed il corpo macchina così realizzato permettono lavorazioni molto gravose senza alcuna vibrazione con un grado di finitura superficiale del pezzo eccellente. Sullo stesso sono applicate le guide lineari in acciaio con sezione da mm. 35 per il movimento trasversale (asse y) e della slitta a croce e della tavola portapezzi (asse x) con sezione mm. 30. Le guide sono in acciaio a doppio ricircolo di rulli a contatto obliquo fissate meccanicamente alla struttura stessa. Il corpo del basamento e della macchina nel suo insieme è tale da garantire un altissimo livello di finitura su qualsiasi materiale in lavoro.


LA COLONNA

La colonna ha una struttura del tipo “a scatola” ed è costruita come il basamento con opportune nervature. Tutte le strutture vengono sottoposte a trattamento di stabilizzazione per eliminare le tensioni interne residue. Sulla parte anteriore della stessa sono fissate meccanicamente le guide lineari in acciaio per il movimento verticale della testa mandrino asse Z. Alla base della colonna che si allarga progressivamente vi sono gli ancoraggi meccanici per fissare la stessa al basamento.


SLITTA A CROCE E TAVOLA ROTO-BASCULANTE

Anche la slitta a croce e la tavola sulla quale viene fissata la roto-basculante sono costruite in ghisa. La slitta presenta nella parte inferiore i pattini per lo scorrimento sulle guide del basamento, e nella parte superiore le guide per il movimento longitudinale (asse x) della tavola roto basculante 4°- 5° asse. La tavola ha nella parte inferiore i sei pattini per lo scorrimento sulla slitta a croce e nella parte superiore i supporti per il fissaggio della roto-basculante.


TAVOLA ROTO-BASCULANTE 4° E 5° ASSE

La tavola roto-basculante ha una struttura in ghisa ampiamente dimensionata; ospita all’interno delle due spalle i motori che la orientano per il posizionamento e al centro delle spalle un disco da mm. 380 rotante. La tavola si posiziona con un range che va da più 120° a meno 30 ° con la possibilità di carico max a 200 Kg. La rotazione del piatto avviene con l’ausilio di “roller cam drive”: con questo metodo il motore agisce sulla vite senza fine in acciaio temprata e rettificata che con l’ausilio di cuscinetti a rulli cilindrici ruota il piatto in assenza di attrito. Pur avendo una registrazione meccanica che ci consente l’azzeramento del gioco, ne garantisce nel tempo la precisione di posizionamento azzerando l’effetto “backlash”.


GUIDE DI SCORRIMENTO

Come detto in precedenza i tre movimenti principali della macchina assi x, y, z, sono con guide in acciaio a doppio ricircolo di rulli delle migliori marche. Un efficiente sistema di lubrificazione forzata automatico temporizzato garantisce una costante lubrificazione su tutte le superfici di contatto. Le dimensioni delle guide sono tali da rendere molto bassa la pressione specifica anche sotto carichi e sollecitazioni di lavoro molto gravose. Questa struttura interamente in ghisa ha una notevole capacità di assorbimento delle vibrazioni anche durante l’esecuzione di lavorazioni di fresatura con asportazioni di truciolo notevoli (360 cc/1’ S45C).


ASSI

I tre assi x, y, z sono comandati da motori D.D. brushless in corrente alternata senza spazzole per cui non richiedono nessuna manutenzione. La trasmissione del moto avviene attraverso viti a ricircolazione di sfere rettificate. Le viti sono lubrificate automaticamente e supportate alle estremità da due coppie di cuscinetti radiali / assiali. La trasmissione del moto avviene attraverso viti a ricircolazione di sfere diametro 40 mm rettificate fissate ai supporti meccanici.


TESTA MANDRINO

Ha una struttura monolitica, fusa in ghisa meccanica. Presenta nella parte posteriore i pattini per lo scorrimento sulla colonna asse Z e all’interno della stessa viene alloggiata la linea mandrino che come standard monta un 12000 rpm ma come opzionale dispone di un 15000 e 20000 rpm. I cuscinetti ceramici vengono lubrificati con un efficiente sistema aria/olio. L’alloggiamento per il cono portafresa può essere HSK o BBT 40 con doppia superficie di contatto, all’interno della stessa dal centro abbiamo il sistema di passaggio del refrigerante ad alta pressione CTS. Il motore mandrino è dotato di encoder per consentire l’esecuzione della maschiatura rigida e cioè l’impiego di utensili a maschiare senza l’ausilio di mandrini compensati. La pulizia del cono di attacco sul naso del mandrino è garantita da un potente getto d’aria che avviene in fase di aggancio.


CAMBIO UTENSILI A BRACCIO SCAMBIATORE

Il sistema di cambio automatico degli utensili è costituito da un magazzino del tipo “a catena circolare” posizionato al lato sinistro della colonna e da un braccio scambiatore a doppia presa. La capienza del magazzino è di 30 posti; opz. 40. Il braccio scambiatore è costruito secondo concezioni di notevole robustezza ed affidabilità nel tempo. La selezione dell’utensile del tipo “Random” bidirezionale, con ricerca dell’utensile secondo il tragitto più breve, permette una veloce preselezione durante la lavorazione; quindi un tempo mascherato. Il cambio utensile è molto veloce e affidabile.


IMPIANTO DI REFRIGERAZIONE UTENSILI

E’ completo di vasca di raccolta capace di contenere fino a 400 litri, pompa e tubazioni per la refrigerazione degli utensili (con una capacità di erogazione pari a 31 lt/1’) e per la pulizia delle protezioni telescopiche dai trucioli evacuati assieme al liquido refrigerante.

Categoria

CENTRI DI LAVORO

Marca

VICTOR TAICHUNG

Modello

AX380 - Controllo Fanuc

Caratteristiche

CORSA ASSE X700 mm
CORSA ASSE Y500 mm
CORSA ASSE Z540 mm
DISTANZA NASO MANDRINO PIANO TAVOLA60-600 mm
DISTANZA COLONNA ASSE DEL MANDRINO547 mm
AVANZAMENTI RAPIDI X-Y-Z48 - 48 - 48 m/min
MANDRINO12000 (opt. 15000-20000) rpm; 11-15 (opt. 15-18,5) kW
ASSE A-120°  +30 °
ASSE B±360 °
DIAMETRO TAVOLA380 mm
MAX CARICO AMMESSO200 Kg
MAGAZZINO UTENSILI 30 (opt.40) POS
CONTROLLOFANUC (opt. HEIDENHAIN)
INGOMBRO_L 3195 mm
INGOMBRO_P 2848 mm
INGOMBRO_H 2962 mm
PESO 6000 Kg

Descrizione

IL BASAMENTO

Tutte le strutture di ghisa Meehanite ® di alta qualità vengono prodotte dalla fonderia VICTOR. Le dimensioni delle stesse sono progettate e realizzate secondo l’applicazione del sistema di analisi e progettazione (FEA); utilizzando questo sistema il computer determina la sezione e la dislocazione delle nervature interne che costituiscono i corpi in ghisa. La ghisa di alta qualità ed il corpo macchina così realizzato permettono lavorazioni molto gravose senza alcuna vibrazione con un grado di finitura superficiale del pezzo eccellente. Sullo stesso sono applicate le guide lineari in acciaio con sezione da mm. 35 per il movimento trasversale (asse y) e della slitta a croce e della tavola portapezzi (asse x) con sezione mm. 30. Le guide sono in acciaio a doppio ricircolo di rulli a contatto obliquo fissate meccanicamente alla struttura stessa. Il corpo del basamento e della macchina nel suo insieme è tale da garantire un altissimo livello di finitura su qualsiasi materiale in lavoro.


LA COLONNA

La colonna ha una struttura del tipo “a scatola” ed è costruita come il basamento con opportune nervature. Tutte le strutture vengono sottoposte a trattamento di stabilizzazione per eliminare le tensioni interne residue. Sulla parte anteriore della stessa sono fissate meccanicamente le guide lineari in acciaio per il movimento verticale della testa mandrino asse Z. Alla base della colonna che si allarga progressivamente vi sono gli ancoraggi meccanici per fissare la stessa al basamento.


SLITTA A CROCE E TAVOLA ROTO-BASCULANTE

Anche la slitta a croce e la tavola sulla quale viene fissata la roto-basculante sono costruite in ghisa. La slitta presenta nella parte inferiore i pattini per lo scorrimento sulle guide del basamento, e nella parte superiore le guide per il movimento longitudinale (asse x) della tavola roto basculante 4°- 5° asse. La tavola ha nella parte inferiore i sei pattini per lo scorrimento sulla slitta a croce e nella parte superiore i supporti per il fissaggio della roto-basculante.


TAVOLA ROTO-BASCULANTE 4° E 5° ASSE

La tavola roto-basculante ha una struttura in ghisa ampiamente dimensionata; ospita all’interno delle due spalle i motori che la orientano per il posizionamento e al centro delle spalle un disco da mm. 380 rotante. La tavola si posiziona con un range che va da più 120° a meno 30 ° con la possibilità di carico max a 200 Kg. La rotazione del piatto avviene con l’ausilio di “roller cam drive”: con questo metodo il motore agisce sulla vite senza fine in acciaio temprata e rettificata che con l’ausilio di cuscinetti a rulli cilindrici ruota il piatto in assenza di attrito. Pur avendo una registrazione meccanica che ci consente l’azzeramento del gioco, ne garantisce nel tempo la precisione di posizionamento azzerando l’effetto “backlash”.


GUIDE DI SCORRIMENTO

Come detto in precedenza i tre movimenti principali della macchina assi x, y, z, sono con guide in acciaio a doppio ricircolo di rulli delle migliori marche. Un efficiente sistema di lubrificazione forzata automatico temporizzato garantisce una costante lubrificazione su tutte le superfici di contatto. Le dimensioni delle guide sono tali da rendere molto bassa la pressione specifica anche sotto carichi e sollecitazioni di lavoro molto gravose. Questa struttura interamente in ghisa ha una notevole capacità di assorbimento delle vibrazioni anche durante l’esecuzione di lavorazioni di fresatura con asportazioni di truciolo notevoli (360 cc/1’ S45C).


ASSI

I tre assi x, y, z sono comandati da motori D.D. brushless in corrente alternata senza spazzole per cui non richiedono nessuna manutenzione. La trasmissione del moto avviene attraverso viti a ricircolazione di sfere rettificate. Le viti sono lubrificate automaticamente e supportate alle estremità da due coppie di cuscinetti radiali / assiali. La trasmissione del moto avviene attraverso viti a ricircolazione di sfere diametro 40 mm rettificate fissate ai supporti meccanici.


TESTA MANDRINO

Ha una struttura monolitica, fusa in ghisa meccanica. Presenta nella parte posteriore i pattini per lo scorrimento sulla colonna asse Z e all’interno della stessa viene alloggiata la linea mandrino che come standard monta un 12000 rpm ma come opzionale dispone di un 15000 e 20000 rpm. I cuscinetti ceramici vengono lubrificati con un efficiente sistema aria/olio. L’alloggiamento per il cono portafresa può essere HSK o BBT 40 con doppia superficie di contatto, all’interno della stessa dal centro abbiamo il sistema di passaggio del refrigerante ad alta pressione CTS. Il motore mandrino è dotato di encoder per consentire l’esecuzione della maschiatura rigida e cioè l’impiego di utensili a maschiare senza l’ausilio di mandrini compensati. La pulizia del cono di attacco sul naso del mandrino è garantita da un potente getto d’aria che avviene in fase di aggancio.


CAMBIO UTENSILI A BRACCIO SCAMBIATORE

Il sistema di cambio automatico degli utensili è costituito da un magazzino del tipo “a catena circolare” posizionato al lato sinistro della colonna e da un braccio scambiatore a doppia presa. La capienza del magazzino è di 30 posti; opz. 40. Il braccio scambiatore è costruito secondo concezioni di notevole robustezza ed affidabilità nel tempo. La selezione dell’utensile del tipo “Random” bidirezionale, con ricerca dell’utensile secondo il tragitto più breve, permette una veloce preselezione durante la lavorazione; quindi un tempo mascherato. Il cambio utensile è molto veloce e affidabile.


IMPIANTO DI REFRIGERAZIONE UTENSILI

E’ completo di vasca di raccolta capace di contenere fino a 400 litri, pompa e tubazioni per la refrigerazione degli utensili (con una capacità di erogazione pari a 31 lt/1’) e per la pulizia delle protezioni telescopiche dai trucioli evacuati assieme al liquido refrigerante.

ALTRI CENTRI DI LAVORO