Victor Taichung - A26/130YC

TORNI

Caratteristiche

DISTANZA TRA LE PUNTE: 1400 mm
MAX DIAMETRO ROTANTE: 800 mm
MAX DIAMETRO TORNIBILE: 381 mm
PASSAGGIO BARRA: 75 (opt. 91) mm
MANDRINO: 3500 rpm; 15-22 Kw; ASA 2-8
CORSA ASSE X: 190 mm+69.5 mm
CORSA ASSE Y: ±55 mm
CORSA ASSE Z: 1300 mm
AVANZAMENTI RAPIDI X-Z: 20-20 m/min
TORRETTA PORTAUTENSILI MOTORIZZATA: 12 POS; 6000 rpm; 4,5 Kw
CONTROLLO: FANUC 0i-TF
POTENZA RICHIESTA: 63.8 kVA INGOMBRO_L: 5493 mm
INGOMBRO_P: 2100 mm
INGOMBRO_H: 2325 mm
PESO: 9100 Kg

IL BASAMENTO, CARRO E SCORRIMENTO
E’ costruito in un’unica fusione di ghisa Meehanite ®. Come tutte le altre strutture anch’esso è progettato e disegnato secondo l’applicazione del sistema di analisi e progettazione (FEA). Utilizzando questo sistema il computer determina la sezione e la dislocazione delle nervature interne che costituiscono i corpi in ghisa delle strutture. La ghisa Meehanite ® di alta qualità ed il corpo macchina così realizzato permettono lavorazioni molto gravose senza alcuna vibrazione con un grado di finitura del particolare lavorato alto. La geometria del bancale è di tipo “slant” e cioè inclinata di 45 ° con guide integrali temprate e rettificate. Questo sistema costruttivo, oltre a garantire vantaggi durante la tornitura, aiuta l'evacuazione dei trucioli come pure l'accessibilità alla macchina da parte dell'operatore. Sullo stesso sono ricavate le due guide prismatiche superiori per il movimento longitudinale della slitta (asse z) e le due inferiori per il corpo contropunta.
 
ELETTROMANDRINO (DDS):
Ha una struttura monolitica, fusa in ghisa meccanica, fissata alla base sul basamento. La struttura stessa è “termicamente simmetrica” per limitare gli effetti delle eventuali escursioni termiche che si dovessero generare. Un efficiente impianto di raffreddamento con unità frigo mantiene la temperatura costante. Durante le operazione di fresatura interviene l'asse C che garantisce un bloccaggio ulteriore a quello del motore. 
 
TORRETTA PORTAUTENSILI SERVO BMT-65 MOTORIZZATA:
E’ a 12 posizioni con attacco BMT 65. Questa particolare Torretta realizzata da Victor ci consente di utilizzare il posizionamento intermedio aumentando di fatto la disponibilità di posizionamenti quindi di utensili da 12 a 24 a seconda delle nostre esigenze. Il posizionamento e la rotazione bidirezionale del piatto viene garantito da un motore FANUC estremamente veloce e affidabile con un tempo di indexaggio di soli 0,25 di sec. (face to face).  Per quanto riguarda gli utensili motorizzati il moto viene trasmesso da un motore Fanuc da 4.5 Kw / 6000 rpm.
 
CONVOGLIATORE TRUCIOLI:
E’ posizionato con lo scarico rivolto dal lato contropunta, del tipo incernierato, ed è estraibile per la manutenzione e pulizia. Le dimensioni del tappeto sono state dimensionate per una lunga durata pur dovendo evacuare una grande quantità di truciolo di acciaio o altro materiale. A richiesta è disponibile anche il contenitore per i trucioli.
 
IMPIANTO DI REFRIGERAZIONE UTENSILI:
E’ completo di vasca di raccolta molto capiente, pompa e tubazioni per la refrigerazione degli utensili; l’erogazione come detto in precedenza, viene portata direttamente alla torretta portautensili. A richiesta il sistema viene dotato di pompe supplementari ad alta pressione e sistemi per il recupero di olio esausto in vasca per scongiurare l’inquinamento delle emulsioni.
 
IMPIANTO ELETTRICO ELETTRONICO:
L’impianto, integrato con il CNC della macchina, è completo di armadio a tenuta stagna. Tutti i comandi nonché l’Unità di Governo, sono piazzati nella parte anteriore, mentre l’armadio di cui sopra è piazzato nella parte posteriore della macchina. Un efficace impianto di condizionamento garantisce che all’interno dello stesso la temperatura di esercizio sia controllata e costante per evitare che le componenti elettroniche utilizzate possano danneggiarsi.
 
IMPIANTO LUBRIFICAZIONE AUTOMATICA:
Comprende le centraline di lubrificazione, dotate di un temporizzatore e una serie di dosatori per la lubrificazione automatica di: guide di scorrimento - viti a ricircolo di sfere - cuscinetti. Un segnalatore acustico ci avverte se il livello ha raggiunto il minimo consentito pur continuando a lubrificare. A garanzia che il sistema sia perfettamente funzionante ci sono dei pressostati che misurano la pressione nel circuito che solo quando la pressione impostata è stata raggiunta rilascia il liquido, se questo non avviene a causa di perdite scaturisce un allarme. La struttura del basamento è stata realizzata per il recupero della maggior parte di olio esausto in una apposita vaschetta posta nella parte posteriore della macchina. 

Categoria

TORNI

Marca

Victor Taichung

Modello

A26/130YC

Caratteristiche

DISTANZA TRA LE PUNTE: 1400 mm
MAX DIAMETRO ROTANTE: 800 mm
MAX DIAMETRO TORNIBILE: 381 mm
PASSAGGIO BARRA: 75 (opt. 91) mm
MANDRINO: 3500 rpm; 15-22 Kw; ASA 2-8
CORSA ASSE X: 190 mm+69.5 mm
CORSA ASSE Y: ±55 mm
CORSA ASSE Z: 1300 mm
AVANZAMENTI RAPIDI X-Z: 20-20 m/min
TORRETTA PORTAUTENSILI MOTORIZZATA: 12 POS; 6000 rpm; 4,5 Kw
CONTROLLO: FANUC 0i-TF
POTENZA RICHIESTA: 63.8 kVA
INGOMBRO_L: 5493 mm
INGOMBRO_P: 2100 mm
INGOMBRO_H: 2325 mm
PESO: 9100 Kg

Descrizione

IL BASAMENTO, CARRO E SCORRIMENTO
E’ costruito in un’unica fusione di ghisa Meehanite ®. Come tutte le altre strutture anch’esso è progettato e disegnato secondo l’applicazione del sistema di analisi e progettazione (FEA). Utilizzando questo sistema il computer determina la sezione e la dislocazione delle nervature interne che costituiscono i corpi in ghisa delle strutture. La ghisa Meehanite ® di alta qualità ed il corpo macchina così realizzato permettono lavorazioni molto gravose senza alcuna vibrazione con un grado di finitura del particolare lavorato alto. La geometria del bancale è di tipo “slant” e cioè inclinata di 45 ° con guide integrali temprate e rettificate. Questo sistema costruttivo, oltre a garantire vantaggi durante la tornitura, aiuta l'evacuazione dei trucioli come pure l'accessibilità alla macchina da parte dell'operatore. Sullo stesso sono ricavate le due guide prismatiche superiori per il movimento longitudinale della slitta (asse z) e le due inferiori per il corpo contropunta.
 
ELETTROMANDRINO (DDS):
Ha una struttura monolitica, fusa in ghisa meccanica, fissata alla base sul basamento. La struttura stessa è “termicamente simmetrica” per limitare gli effetti delle eventuali escursioni termiche che si dovessero generare. Un efficiente impianto di raffreddamento con unità frigo mantiene la temperatura costante. Durante le operazione di fresatura interviene l'asse C che garantisce un bloccaggio ulteriore a quello del motore. 
 
TORRETTA PORTAUTENSILI SERVO BMT-65 MOTORIZZATA:
E’ a 12 posizioni con attacco BMT 65. Questa particolare Torretta realizzata da Victor ci consente di utilizzare il posizionamento intermedio aumentando di fatto la disponibilità di posizionamenti quindi di utensili da 12 a 24 a seconda delle nostre esigenze. Il posizionamento e la rotazione bidirezionale del piatto viene garantito da un motore FANUC estremamente veloce e affidabile con un tempo di indexaggio di soli 0,25 di sec. (face to face).  Per quanto riguarda gli utensili motorizzati il moto viene trasmesso da un motore Fanuc da 4.5 Kw / 6000 rpm.
 
CONVOGLIATORE TRUCIOLI:
E’ posizionato con lo scarico rivolto dal lato contropunta, del tipo incernierato, ed è estraibile per la manutenzione e pulizia. Le dimensioni del tappeto sono state dimensionate per una lunga durata pur dovendo evacuare una grande quantità di truciolo di acciaio o altro materiale. A richiesta è disponibile anche il contenitore per i trucioli.
 
IMPIANTO DI REFRIGERAZIONE UTENSILI:
E’ completo di vasca di raccolta molto capiente, pompa e tubazioni per la refrigerazione degli utensili; l’erogazione come detto in precedenza, viene portata direttamente alla torretta portautensili. A richiesta il sistema viene dotato di pompe supplementari ad alta pressione e sistemi per il recupero di olio esausto in vasca per scongiurare l’inquinamento delle emulsioni.
 
IMPIANTO ELETTRICO ELETTRONICO:
L’impianto, integrato con il CNC della macchina, è completo di armadio a tenuta stagna. Tutti i comandi nonché l’Unità di Governo, sono piazzati nella parte anteriore, mentre l’armadio di cui sopra è piazzato nella parte posteriore della macchina. Un efficace impianto di condizionamento garantisce che all’interno dello stesso la temperatura di esercizio sia controllata e costante per evitare che le componenti elettroniche utilizzate possano danneggiarsi.
 
IMPIANTO LUBRIFICAZIONE AUTOMATICA:
Comprende le centraline di lubrificazione, dotate di un temporizzatore e una serie di dosatori per la lubrificazione automatica di: guide di scorrimento - viti a ricircolo di sfere - cuscinetti. Un segnalatore acustico ci avverte se il livello ha raggiunto il minimo consentito pur continuando a lubrificare. A garanzia che il sistema sia perfettamente funzionante ci sono dei pressostati che misurano la pressione nel circuito che solo quando la pressione impostata è stata raggiunta rilascia il liquido, se questo non avviene a causa di perdite scaturisce un allarme. La struttura del basamento è stata realizzata per il recupero della maggior parte di olio esausto in una apposita vaschetta posta nella parte posteriore della macchina. 

ALTRI TORNI